Boho-chic, uno stile sempre fresco che non tramonta mai

Stampe floreali, abiti ricamati, decori con perline, gonne lunghe fluttuanti, camicette contadine, tuniche, gioielli in legno, sandali con lacci e cinturini questi sono solo alcuni degli elementi che caratterizzano lo stile boho, una tendenza che sembra essere intramontabile e che con l’andare del tempo si è trasformata diventando sempre più elegante.

Chic, appunto.

Da dove viene lo stile Boho-Chic

Per chi non lo sapesse la parola boho è l’abbreviazione di “bohèmien” e rappresenta uno stile di moda femminile ispirati agli spiriti liberi e creativi e al movimento hippy nato alla fine degli anni ’60. A dare il via a questa nuova tendenza fu l’attrice Sienna Miller che ha reso popolare il look bohémien dopo la sua apparizione al Festival di Glastonbury nel 2004. Questo stile fu poi amplificato da personaggi famosi come la modella Kate Moss e le gemelle attrici-stiliste Mary-Kate e Ashley Olsen.

Teniamolo leggero

Lo stile boho è molto divertente da indossare e lascia grande spazio alla creatività, ma per essere davvero chic e contemporanei è necessario abbandonare o meglio alleggerire le strette regole provenienti dal mondo hippy duro e puro. Oggi, l’ampia varietà di abbigliamento e accessori boho rende lo stile un fenomeno reale, che segue le linee disinvolte e molto espressive, con i suoi capi di abbigliamento larghi e accessori casual che dovrebbero però essere mescolati ad elementi della moda più legata ai nostri giorni.

Cosa non dovrebbe mancare nel guardaroba

Questa tendenza abbraccia tutte le stagioni anche se tipicamente viene più utilizzato nel periodo della primavera/estate. Per dare un tocco boho al nostro look dobbiamo assicuraci che nel nostro guardaroba ci sia almeno alcuni di questi capi o accessori senza esagerare, da abbinare ad uno stile più sobrio perché altrimenti, come dice il verbo, “il troppo stroppia”:

  • Abiti larghi realizzati con tessuti e colori naturali
  • Cappelli a tesa larga
  • Sciarpe anche oversize colorate indossate al collo, sulla testa o al posto della cintura
  • Jeans a zampa
  • Maxi gonne in fantasia floreale
  • Camicie a campana o con maniche con pizzo
  • Tuniche con stampe tribali o ricami
  • Sandali alla schiava, zoccoli con tacco, stivaletti di camoscio o stivali da cowboy
  • Borse con frange o pelle traforata
  • Fili di perline, braccialetti rigidi, gioielli insoliti e fatti a mano
  • Grandi orecchini pendenti o grandi orecchini a cerchio

Il Colore fa la sua parte

Infine, i colori giocano un ruolo chiave del look boho-chic. E’ meglio privilegiare il colori naturali, quelli vicini alla terra, per intenderci. Meglio optare quindi per le tonalità di marrone come il caramello, il marrone rossiccio o il ruggine, i verdi tranquilli, l’oro, il blu come il turchese e il navy.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: